22 aprile 2014

Recensione - Prima del Futuro, di Jay Asher e Carolyn Mackler

Titolo: Prima del Futuro
Autore: Jay Asher e Carolyn Mackler
Pagine: 400
Editore: Giunti
Prezzo: 10,20 euro

Valutazione:



Trama: È il 1996, la velocità della connessione arranca rumorosamente a 56kb, la rete è quasi vuota, è ancora uno strumento per pochi, una sorta di nuova stregoneria tecnologica. Josh e Emma si conoscono fin da quando erano piccoli, sono sempre stati amici inseparabili, poi Josh ha tentato di baciare Emma e le cose si sono complicate. È parecchio tempo che non si vedono, il giorno in cui Josh suona il campanello di casa della ragazza e le porge imbarazzato un cd-­rom di America on line. È arrivato come omaggio per posta, ma loro non hanno il computer. Emma invece ha un fiammante pc con Windows 95, ma non ha internet. Quando Emma riesce finalmente a connettersi, accade qualcosa di inspiegabile. Per una strana alterazione nella barriera spazio-­temporale appare sullo schermo una misteriosa pagina bianca e blu con una scritta sconosciuta: Facebook. C'è la foto di una donna sui trent'anni con un volto familiare, troppo familiare. C'è il suo nome, Emma Nelson e la sua stessa data di nascita. Si è aperto un pericolosissimo portale sul futuro in grado di cambiare, in un'indimenticabile settimana di delirio, il presente, i sentimenti e il destino di Josh e Emma.

Recensione: Sinceramente mi aspettavo di più da questo libro. L'idea era fantastica, il titolo era promettente ma... si è rivelato un totale flop.
Emma Nelson è una ragazza che vive a Lake Forest, insieme a sua madre e al suo patrigno Martin. Siamo nel 1996 ed Emma possiede un computer nuovo di zecca, pronto per essere usato. Il suo vicino di casa Josh, nonchè ex-migliore amico, dopo mesi di imbarazzanti silenzi decide di portarle un cd-rom contenente Internet.
Appena la ragazza inserisce il cd, si apre un misterioso portale spazio-temporale che la catalpulta su Facebook: quello che vede è se stessa invecchiata di ben 15 anni, sposata con un marito che la rende infelice e con tre pargoletti.
Fino a qui ci siamo. Da qui la storia poteva evolversi in infiniti modi, con infiniti nuovi personaggi o avvenimenti, ma gli autori hanno deciso di sviluppare la storia nel modo più scontato possibile.
Ogni volta che succede qualcosa nel presente, piccolo o grande avvenimento, questo si ripercuote sul futuro. Josh ed Emma hanno il potere di pianificare il loro avvenire con l'ausilio di Facebook, ma alla fine combinano solo dei grandi pasticci. Inoltre, Josh è combattuto fra Emma e Sydney Mills, la ragazza più bella della scuola. Ed ovviamente chi sceglie secondo voi? ... Lascio a voi la scontatissima scelta.

3 commenti:

  1. Lo letto anche io, e sì era interessante di per se la storia. Però io non ho apprezzato il fatto che la protagonista fosse così odiosa. E una cosa che mi infastidisce parecchio, specialmente se lei è la protagonista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te! Emma era semplicemente odiosa e superficiale ._.

      Elimina
  2. Il libro sinceramente non lo conoscevo...ma dopo la tua recensione non sono poi tanto incuriosita la riguardo..
    non conoscevo il blog, mi aggiungo ai follower!

    RispondiElimina

Ti è piaciuto questo post? Hai voglia di dire la tua? I commenti mantengono attivo questo blog e mi danno una carica in più per continuare a scrivere :)